Nella scelta di un buon casco per moto la regola ‘number one’ è la sicurezza. Non si può prescindere dalla valutazione di questo fattore nell’acquisto di questo accessorio che da qualche decennio a questa parte è d’obbligo indossare se si va sulle due ruote. Sicurezza a parte, non si può scegliere un casco senza prima capire dove ci andremo, se lo useremo per gare da enduro o per spostamenti cittadini, ad esempio, per motocross su sterrati bianchi e sterrati o per viaggi su strade a rapido scorrimento. Questo perché per ogni bisogno c’è un casco diverso, da scegliere con cura e trattare bene come qualcuno a cui si tiene molto.  La scelta del casco dipende anche dal tipo di moto, ci sono modelli votati allo sterro, altri pensati per l’asfalto. Un casco integrale di tutto punto andrà bene per affrontare percorsi accidentati e riparare dall’indigestione di polvere, d’altro canto potrà dare a qualcuno fastidiose sensazioni claustrofobiche.

Chi, invece, è abituato a tragitti urbani può orientarsi sull’acquisto di caschi semiaperti, come i demi-jet che si differenziano dalle calotte a tutto tondo dei caschi integrali per lasciare scoperto il viso tenendo abbassata la mentoniera che può essere rialzata quando la situazione lo richiede trasformandolo in un casco integrale, praticamente è come averne due. Un altro quesito che coglie l’acquirente è riuscire a quantificare la durata del casco. Ovvio che non tutti sono longevi allo stesso modo, vuoi per la qualità dei materiali impiegati nella fattura, vuoi per il peso del brand che, in fatto di prezzi, fa sempre la differenze. Possiamo dire che, di norma, un casco è garantito dal produttore per un lasso di tempo da 5 ai 7 anni.

Attenzione, però, perché la garanzia non decorre dal giorno dell’acquisto come si potrebbe intuire, ma dalla data di produzione. Ora, poiché non sempre è riportato questo dato che si rivela a volte difficile da reperire, si fa fatica a capire l’effettiva durata della garanzia. Sulla longevità, o meno, del casco incide molto anche la manutenzione e l’usura. A seconda di come lo si tratta il casco, come le persone, risponderà in modo diverso alle sollecitazioni. Se si tiene un casco per 350 giorni nell’armadio concedendosi solo in via eccezionale dei viaggi o viaggetti, è ovvio che durerà più di un casco usato quotidianamente. Anche una corretta manutenzione potrà dare soddisfazioni in termini di durata, per cui come si può vedere non dipende solo dal casco ma anche noi possiamo aiutarlo a durare di più. Sulla durata incide anche la qualità, pertanto per avere un quadro più chiaro si può consultare il seguente sito sui migliori caschi per moto.